Alla ricerca delle peonie

L’area protetta al Col Fenêtre è caratterizzata dalla presenza di un fiore alpino tanto bello quanto raro: la peonia. Il periodo di massima fioritura va da fine maggio a metà giugno a seconda delle condizioni meteo. Il valico è raggiungibile da Arnad, da Bard o da Donnas passando per il Col de la Cou, oppure salendo da Perloz sopra Pont Saint Martin.

Io scelgo di fare un giro ad anello partendo dal Bourg di Donnas, salgo ad Albard de Donnas e dopo un tratto di poderale prendo il sentiero 6 che salendo nel bosco di castagni offre viste panoramiche sul sottostante Forte di Bard verso ovest e sulla bassa Valle verso il Piemonte.

Arrivo a Verale, un posticino ameno e tranquillo con una piccola cappella in pietra pulita e ben tenuta.

Riprendo il cammino e in breve raggiungo il Col de la Cou. Il verde brillante dell’ampia sella prativa è puntinato dai mille colori dei fiori primaverili. Lo sguardo spazia su Arnad, sulla Valtournenche e a sud sul Parco del Mont Avic.

Imbocco il sentiero 5 che, con un po’ di saliscendi, attraversa il bosco e mi porta al Col Fenêtre. Il valico è contrassegnato da due ometti e, in mezzo alle pietre, spuntano le peonie: sono senza parole, non avevo mai visto un fiore così bello, un fiore grande di un intenso rosso fucsia, ma il bello deve ancora venire.

Seguendo la traccia erbosa verso sinistra, arrivo in uno spiazzo pietroso: a monte e a valle il verde del prato è disseminato da mille peonie, è una meraviglia.

Purtroppo devo rientrare e lasciare quest’angolo di paradiso. Scendendo faccio ancora una deviazione salendo col sentiero 2A al Mont d’Arpille ed alla Croix Courma.

Torno quindi sui miei passi e col sentiero 2 arrivo a Pessé e poi con l’1 scendo a Perloz. Quindi col tracciato dell’Alta Via n.1 ritorno al punto di partenza.

Nel 2016, ci sono tornata con la famiglia, purtroppo la giornata era umida, fredda e nebbiosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *